Normativa

Un rafforzamento della sicurezza dei veicoli evocato dalla Commissione europea

ECI - il 29/12/2016 14:44:18 - Da Yannick Rabanes
Normativa

La direzione generale dell’industria della Commissione europea ha appena pubblicato un rapporto preliminare che riguarda il rafforzamento dei regolamenti relativi alla sicurezza dei veicoli. Si tratterebbe di aumentare il numero di attrezzature di sicurezza sia per i veicoli dei privati che per i camion e gli autobus.

Un rafforzamento della sicurezza dei veicoli evocato dalla Commissione europea

Parecchi dispositivi di sicurezza resi obbligatori  

Il rapporto prevede un insieme di misure che mirano al miglioramento globale della sicurezza di tutti i veicoli. Tuttavi, fornisce delle precisazioni rispetto ai camion, autobus e autocarri. Queste misure consisterebbero a introdurre o a migliorare la progettazione della parte anteriore dei veicoli pesanti. La visione del conduttore sarebbe anche migliorata per diminuire le collisioni e gli incidenti. La Commissione europea evoca anche l'introduzione obbligatoria di protezioni laterali e della parte posteriore antincastro. Inoltre, gli autobus e autocarri dovrebbero essere attrezzati con protezioni antincendio.

La Commissione europea propone di rendere obbligatori la frenatura automatica d'emergenza, l'adeguamento intelligente della velocità, l'aiuto al mantenimento della traiettoria e un controllo della sonnolenza del conduttore.

Inoltre, la Commissione europea desidera anche introdurre l'indicazione della frenata d'emergenza e il segnale per l'uso delle cinture di sicurezza per tutti i passeggeri di un veicolo. Renderebbe obbligatori anche la registrazione dei dati in caso di collisione e il controllo automatico della pressione degli pneumatici.

La protezione dei pedoni: una priorità per la Commissione europea

Il rapporto rilasciato dalla direzione generale dell'industria indica anche che i veicoli dovranno essere muniti di vari sistemi che rilevano la presenza dei pedoni e dei ciclisti. Infatti, la Commissione prevede tra l'altro l'introduzione di sistemi automatici di frenata d'emergenza. Raccomanda anche la creazione sul parabrezza di protezioni per la testa in caso di urto violente.

Per favorire ancora di più la protezione dei pedoni e dei ciclisti, la Commissione prevede anche di imporre un sistema di rilevamento delle persone situate dietro i veicoli.

Nel suo rapporto, la Commissione europea assicura che le misure selezionate sembrano piuttosto efficienti e redditizie. Tuttavia dovrebbero ancora essere oggetto di uno studio di impatto e anche di un'analisi dei costi e dei benefici. Successivamente, queste nuove misure saranno sottomesse a diversi attori del mercato. In seguito a queste tappe, la Commissione potrà procedere alla revisione del regolamento in base ai risultati di questo studio.

2.5 0

Commenti

L'attualità in continuo

Attendere prego...