Varie Trasporto

Un autobus autonomo capace di parcheggiarsi da solo ! Dimostrazione.

ECI - il 12/04/2018 10:15:43 - Da
Varie Trasporto
Iveco

Il venerdi 30 marzo 2018 è una pietra miliare per il futuro sviluppo di autobus autonomi. In fatti, il gruppo RATP (Rete Autonoma dei Trasporti Parigini), in partnership con l'impresa Iveco Bus ed il CEA List, ha appena dimostrato con successo, la piena autonomia del parcheggiamento (cioè senza alcun intervento umano) di un autobus. Questa è una novità in Europa.

Un autobus autonomo capace di parcheggiarsi da solo ! Dimostrazione.

Le condizioni della dimostrazione

Il test è stato effettuato in un centro autobus dell'impresa francese RATP, a Parigi. Si è svolto in due fasi. Il primo test consisteva nell'avviare automaticamente il veicolo (autobus Iveco), poi a farlo arrivare in modo autonomo dal suo posto di parcheggio situato al terzo seminterrato, verso l'uscita del centro. La manovra inversa è stata poi provata : dal entrata del centro, il veicolo intelligente si parcheggia al seminterrato, al posto assegnato dal sistema di gestione della flotta.  

Durante queste prove, un autista era presente nel veicolo per garantire la sicurezza delle operazioni. Tuttavia non ha avuto bisogno di intervenire. Prova in immagini : 

Quali sono i vantaggi di una tale soluzione ?

Dal punto di vista della RATP, questo sistema offre numerosi vantaggi, in particolare una gestione più efficace dello spazio nel deposito. In effetti, l'automatizzazione della fase di parcheggiamento dei veicoli ottimizzerà lo spazio tra ogni autobus. Il vantaggio è ancora maggiore per i depositi situati in centro città, che non possono quindi essere ingranditi per accogliere un numero più importante di veicoli.

L'altro punto di forza che emerge da questa dimostrazione è il miglioramento delle condizioni di lavoro degli autisti. Tali ausili alla guida contruibuiscono a rendere il mestiere meno restrittivo. I conducenti saranno così liberati da un compito noioso (parcheggiamento dell'autobus), che devono generalmente svolgere alla fine del turno quando la fatica è al massimo.

 

 

Commenti

L'attualità in continuo

Attendere prego...