Mercato Trasporto Merci

Incentivi per l’acquisto di veicoli: ecco come e quando presentare le domande

ECI - il 25/08/2020 14:44 - Da
Mercato Trasporto Merci

Chi attendeva il provvedimento normativo per sapere come e quando presentare la domanda per ottenere gli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli da trasporto è stato finalmente accontentato. Perché sulla Gazzetta Ufficiale n. 206 del 19 agosto 2020 è stato pubblico il Decreto Direttoriale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti datato 7 agosto 2020 che contiene proprio le disposizioni attuative per distribuire le risorse destinati agli investimenti destinati dal decreto 12 maggio 2020 al settore autotrasporto per il biennio 2020-2021 e più in particolare come presentare la domanda, come prenotare le risorse, come avverrà la rendicontazione e alla fine l’istruttoria.

Incentivi per l’acquisto di veicoli: ecco come e quando presentare le domande

I due periodi di incentivo

La prima novità è che i periodi in cui verranno distribuiti gli incentivi sono due:
dal 1° ottobre 2020 al 16 novembre 2020;
dal 14 maggio 2021 al 30 giugno 2021.

Per ciascuno di tali periodi ogni impresa può presentare una sola domanda di incentivo relativa anche a più di una tipologia di investimenti.
L’avvio del procedimento relativo alle domande di ammissione ai benefici si distingue in due fasi:
a) la fase di prenotazione, finalizzata a far accantonare al soggetto gestore (RAM Spa) l’importo riconosciuto alle imprese richiedenti l’incentivo sulla sola base del contratto di acquisizione del veicolo (da allegare alla domanda);
b) la fase di rendicontazione analitica dei costi di acquisizione dei beni oggetto di investimento.

Le risorse finanziarie, che ammontano a 122.225.624 euro, sono ripartite equamente nei due periodi di incentivazione. Quindi, così come negli anni scorsi, RAM Spa predispone una piattaforma in cui conteggia e aggiorna costantemente le misure ammesse a incentivo distinguendo le singole tipologie di investimento e, laddove si esauriscano, consente ugualmente alle imprese di continuare a presentare domande, ma queste vengono accettate con riserva nell’eventualità di una successiva disponibilità. In questo caso, le domande accettate con riserva saranno istruite sulla base dell’ordine di presentazione fino ad esaurimento delle risorse.

Termini e modalità per presentare le domande

Autorizzate a presentare domanda di incentivo sono le imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi e strutture societarie risultanti dall’aggregazione di tali imprese.
La domanda, una volta presentata, ha valore di prenotazione all’interno dei due periodi di incentivazione. Le liste delle domande pervenute e i «contatori» delle somme disponibili, aggiornati periodicamente, saranno visibili all’indirizzo:

http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione

Le domande vanno presentate seguendo tali tempistiche:
dalle ore 10.00 del 1° ottobre 2020 ed entro e non oltre le ore 8.00 del 16 novembre 2020;
– dalle ore 10.00 del 14 maggio 2021 ed entro e non oltre le ore 8.00 del 30 giugno 2021
.

La presentazione deve avvenire esclusivamente attraverso l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell’impresa, all’indirizzo ram.investimenti2020@legalmail.it.

Se l’impresa, all’esito dell’istruttoria sulla rendicontazione non risulti aver perfezionato gli investimenti dichiarati per il primo periodo di incentivazione, non potrà presentare domanda per il secondo.

L’istanza va inviata dall’indirizzo PEC dell’impresa, a pena di inammissibilità, insieme alla seguente documentazione:
modello di istanza debitamente compilato, firmato con firma digitale dal legale rappresentante o procuratore dell’impresa, reperibile sul sito di RAM a partire dal 21 settembre 2020 (http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione).
copia del documento di riconoscimento in corso di validità del legale rappresentante o procuratore dell’impresa;
copia del contratto di acquisizione dei beni oggetto d’incentivazione, comprovante quanto dichiarato nel modello di istanza, con data successiva al 28 luglio 2020 (vale a dire il giorno in cui il decreto 203/2020 è entrato in vigore) e sottoscritto dalle parti.

L’ordine di prenotazione verrà redatto secondo la data e l’ora di invio dell’istanza inoltrata dall’impresa.

RAM SpA pubblicherà l’elenco delle domande pervenute a prescindere dalla regolarità formale, da verificare in un momento successivo. Per le domande ricevute pervenute nel primo periodo l’elenco sarà pubblicato entro il 1° dicembre 2020, mentre per il secondo periodo l’elenco sarà reso noto entro il 15 luglio 2021.

Per ogni periodo di incentivazione il link per l’accesso all’elenco delle domande pervenute, che costituisce anche l’ordine di priorità acquisito, sarà pubblicato sul sito web del MIT nella sezione “autotrasporto” – “contributi ed incentivi per l’anno 2020”.

L’impresa può eventualmente annullare l’istanza inoltrata e trasmetterne un’altra in sostituzione, ma ovviamente ciò comporterà una nuova posizione in graduatoria.

La prova dell’investimento

L’investimento deve essere avviato in data successiva al 28 luglio 2020, ma per perfezionare la domanda le imprese devono caricare sulla piattaforma informatica oltre alla documentazione tecnica, anche la prova documentale dell’integrale pagamento del prezzo con produzione della relativa fattura debitamente quietanzata, da cui risulti il prezzo del bene e, per gli acquisti acquisizioni di rimorchi e semirimorchi, anche il prezzo pagato per i dispositivi innovativi.

Le imprese che hanno presentato istanza devono inviare la documentazione richiesta per la rendicontazione entro orari e giorni indicati, a seconda del periodo scelto di incentivazione.
La piattaforma informatica sarà resa nota sui seguenti siti web del MIT e di RAM :

http://www.mit.gov.it/documentazione/autotrasporto-merci-contributi-ed-incentivi-per-lanno-2020-formazione-e-investimenti

http://www.ramspa.it/contributi-gli-investimenti-vii-edizione.

Le credenziali di accesso alla piattaforma saranno trasmesse all’interessato all’indirizzo PEC dell’impresa.

Se l’acquisto avviene tramite leasing finanziario, è necessario dare prova del pagamento dei canoni in scadenza alla data ultima per l’invio della documentazione.

L’acquisto di veicoli non può avvenire all’estero, né è agevolato quello di veicoli a chilometri zero già immatricolarli all’estero e poi reimmatricolati in Italia.

Nel caso di acquisto di veicolo EuroVI, la contestuale rottamazione deve avvenire nel periodo compreso fra il 28 luglio 2020 e il termine ultimo previsto per la presentazione della rendicontazione di ciascun periodo di incentivazione, così come è necessario che il soggetto che pone in essere l’operazione di acquisizione e quella di radiazione siano il medesimo.

Istruttoria e rendicontazione

Le imprese che hanno presentato istanza di prenotazione provvedono a trasmettere tutta la documentazione a comprova dell’avvenuto perfezionamento dell’investimento:
entro e non oltre il termine del 30 aprile 2021, per il primo periodo di incentivazione;
entro e non oltre il termine del 15 dicembre 2021, per il secondo periodo di incentivazione.

Qualora vengano ravvisate delle lacune sanabili nella rendicontazione, l’ente gestore RAM SpA richiede all’impresa, tramite PEC, le opportune integrazioni agli interessati che dovranno rispondere entro un termine perentorio di 15 giorni dalla richiesta. Se entro questo termine, l’impresa non fornisce risposta o questa risulta insoddisfacente, l’istruttoria verrà conclusa e l’impresa potrà essere esclusa dall’incentivo.

The post Incentivi per l’acquisto di veicoli: ecco come e quando presentare le domande appeared first on Uomini e Trasporti.

Commenti