Normativa

Il carico si pesa a bordo e ogni sospensione ha il suo sensore

ECI - il 15/09/2020 11:24 - Da
Normativa

A partire da maggio 2021 sarà obbligatoria in tutta Europa la misurazione regolare del peso lordo dei veicoli commerciali, con lo scopo di aumentare la sicurezza stradale e proteggere le infrastrutture.

Il carico si pesa a bordo e ogni sospensione ha il suo sensore

Più precisamente, la Direttiva UE 2015/719 impone agli Stati membri dell’Unione di misurare con più frequenza il peso lordo dei veicoli industriali. Per pianificare e prevenire le sanzioni, i conducenti e gli operatori di flotte dovranno già conoscere le condizioni di carico di un veicolo prima di iniziare un viaggio, obiettivo molto complicato e che pone sfide particolari, ad esempio, ai mezzi per i quali il semirimorchio è solitamente fornito dallo spedizioniere.

Per questo motivo si stanno diffondendo sistemi digitali di pesatura a bordo (OBWS – On Board Weighing System) che misureranno il peso del veicolo, avvisando non appena il camion è in sovraccarico, anche prima dell’inizio del viaggio. Questi dispositivi consentiranno inoltre di ridurre i costi di esercizio e sfruttare al meglio il potenziale di carico.

Durante i Continental Vehicle Days, Continental ha presentato un sistema di pesatura integrato per la determinazione continua del carico: «Si tratta di un OBWS di monitoraggio digitale del carico basato su sensori – afferma Marc Leinemann, responsabile del progetto OBWS presso l’azienda di Hannover – che appunto registra e visualizza il peso dei camion pesanti, inclusi rimorchi e semirimorchi, in maniera rapida, facile e indipendente da una bilancia fissa. Rispetto a quest’ultima soluzione, infatti, con il sistema di pesatura a bordo, ancor prima che il camion parta, gli operatori della flotta e gli autisti possono verificare se il peso del veicolo rientri in un intervallo di sicurezza. I sistemi che determinano il peso del veicolo solo dopo l’inizio del viaggio non offrono questo vantaggio. Se il peso può essere determinato prima della partenza, i veicoli possono poi essere caricati in modo più efficiente e sicuro, il che riduce le corse a vuoto. I dati forniti rendono possibile anche la manutenzione preventiva e infine possono servire come base per nuovi modelli di business, ad esempio per tariffe di trasporto dipendenti dal carico».

Un problema potrebbe essere quello delle flotte miste, composte cioè da veicoli con sospensioni diverse. Gli esperti di Continental hanno quindi sviluppato varie soluzioni OBW che tengono conto di queste differenze (telai con sospensioni pneumatiche, telai con sospensioni in acciaio e così via), prevedendo diversi sensori a seconda dei casi.
Ad esempio, un sensore per veicoli con sospensioni pneumatiche utilizza gli ultrasuoni per misurare l’altezza e la pressione delle molle pneumatiche, al fine di determinare le condizioni di carico dell’asse. Sulla stessa base, è stato poi sviluppato un sensore di altezza per ammortizzatori di veicoli senza sospensioni pneumatiche. La corsa della sospensione dell’ammortizzatore fornisce anche informazioni sulle condizioni di carico del rispettivo asse. Il sensore di deformazione di Continental è adatto anche per assali in acciaio e con sospensioni pneumatiche, misurando la deformazione del corpo dell’asse e quindi consentendo di calcolare il carico. La somma dei carichi sugli assi si traduce nel peso del veicolo (compreso il carico).

In tutti questi casi, i dati vengono raccolti, inoltrati e valutati e i risultati visualizzati tramite un’app sullo smartphone del conducente o su un display in cabina di guida. I gestori di flotte possono così recuperare le informazioni e ottimizzare l’utilizzo delle loro flotte. Continental offre tutti i prodotti e servizi come un sistema completo da un’unica fonte: dalla molla pneumatica al sensore fino all’elaborazione dei dati e alle applicazioni software.

The post Il carico si pesa a bordo e ogni sospensione ha il suo sensore appeared first on Uomini e Trasporti.

 

Commenti