Menu principale
La mia area
Focus sulle Gamme
Costruttori di Mezzi Pesanti

Volkswagen, nuovo laboratorio per la produzione di celle batteria in Germania

ECI - le 15/09/2021 11:59 - Da
Costruttori di Mezzi Pesanti

Volkswagen Group Components ha inaugurato a Salzgitter, in Germania, uno dei più moderni laboratori per la ricerca e lo sviluppo di celle batteria in Europa. Si tratta di un passaggio chiave per il Gruppo tedesco, che espande così le competenze nella tecnologia delle batterie e compie un ulteriore passo verso lo sviluppo e la produzione diretta di celle per la mobilità elettrica.

Volkswagen, nuovo laboratorio per la produzione di celle batteria in Germania

Nel nuovo laboratorio di Salzgitter, a partire dal 2025, sarà prevista la produzione della cella unificata del Gruppo Volkswagen. In futuro, circa 250 esperti condurranno ricerche sulle celle nelle aree dello sviluppo, dell’analisi e dei test, lavorando in quattro laboratori. Il Gruppo Volkswagen investirà circa 70 milioni di euro nelle strutture.

«Con l’apertura dei laboratori abbiamo raggiunto un ulteriore traguardo strategico. Ora porteremo avanti i preparativi per la produzione diretta di celle con tutte le nostre forze», ha dichiarato Thomas Schmall, Membro del Consiglio di Amministrazione per la Tecnologia del Gruppo Volkswagen e Presidente del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen Group Components.

Schmall conferma che «la nuova cella unificata per il segmento di volume dovrebbe uscire dalla linea di produzione della Gigafactory di Salzgitter dal 2025. Inoltre entro il 2030, il Gruppo Volkswagen pianifica di gestire, insieme ai partner, sei impianti dedicati alla produzione di celle in Europa, con una capacità produttiva complessiva pari a 240 GWh. In prospettiva, a Salzgitter si produrranno celle con una capacità annuale di 40 GWh. La nuova cella unificata dovrebbe incrementare le sinergie e ridurre i costi delle batterie fino al 50%».

The post Volkswagen, nuovo laboratorio per la produzione di celle batteria in Germania appeared first on Uomini e Trasporti.

Commenti