/themes/plugins/font-awesome5/css/all.min.css
Menu principale
Informazioni utili
Comprare
Vendere
Link utili
Ti serve un aiuto?
Bongiorno, accedi
  Pubblicare un annuncio
I miei spazi
Accedi
Nuovo utente?
Normativa

Alto Adige, Tirolo e Baviera chiedono alla Ue il «pedaggio di corridoio» sull’A22 per i camion

Via-Mobilis - le 23/08/2022 14:01 - Da
Normativa

Con una lettera congiunta inviata alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, la ministra bavarese Melanie Huml, il governatore del Tirolo Günther Platter e il presidente della Giunta altoatesina Arno Kompatscher hanno richiesto il «pedaggio di corridoio» sull’asse del Brennero per i camion, quindi un aumento dei pedaggi.

    Alto Adige, Tirolo e Baviera chiedono alla Ue il «pedaggio di corridoio» sull’A22 per i camion

    Nella lettera si fa appello a un «collo di bottiglia» lungo il corridoio Scan-Med con conseguenze importanti a livello di inquinamento a danno delle persone e della natura circostanti, richiedendo alla politica una maggiore spinta verso il trasferimento modale delle merci applicando una «tariffazione legata all’inquinamento» per il raggiungimento degli obiettivi climatici. Questo, in attesa del tunnel di base del Brennero la cui realizzazione è prevista nel 2032.

    In parallelo, il Governo austriaco annuncia una ulteriore stretta sul «dosaggio dei camion» in transito (max 300 camion l’ora) verso Sud attraverso il valico di Kufstein/Kiefersfelden, sul confine tedesco, portando a 24 le giornate interessate nel primo semestre del 2023 (quest’anno sono state 21).

     

    The post Alto Adige, Tirolo e Baviera chiedono alla Ue il «pedaggio di corridoio» sull’A22 per i camion appeared first on Uomini e Trasporti.

     

    Commenti

    La tua email Non apparirà sul sito.

    I tuoi dati personali non verranno comunicati a terzi.

    Disiscrizione possibile cliccando sul link “Disiscriversi” dalle nostre newsletter o inviando un’email a: info@via-mobilis.com

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA. Si applicano le Privacy Policy e i Termini di utilizzo di Google.

    L'attualità in continuo

    Attendere prego...